Uncategorised

CAMBIO DI RESIDENZA

 

cambio casa

Informazioni utili

Sono cambiate radicalmente dal 9 maggio 2012 le modalità del cambio di residenza con provenienza da un altro Comune o dall'estero e del cambio di abitazione all'interno dello stesso Comune.
A seguito dell'entrata in vigore del D.L. 9 febbraio 2012 n. 5, le dichiarazioni devono essere obbligatoriamente rese utilizzando la nuova modulistica allegata e vanno presentate:
  • o presso lo Sportello dedicato di Anagrafe del Comune;
  • oppure inviate per PEC (Posta Elettronica Certificata);
  • oppure per Posta Elettronica semplice purchè la dichiarazione e il documento di identificazione siano sottoscritti con firma digitale;
  • oppure per Posta Elettronica semplice purché la dichiarazione con firma autografa e la copia del documento siano acquisite mediante scanner;
  • oppure per fax;
  • oppure per posta raccomandata.
A seguito dell'iscrizione anagrafica, che verrà effettuata entro due giorni lavorativi dalla dichiarazione, l'Ufficio Anagrafe accerterà il possesso dei requisiti di legge (in primis la sussistenza della dimora abituale, e quant'altro previsto per l'iscrizione stessa), e, trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o dal ricevimento della dichiarazione inviata con le modalità sopra descritte senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione si intende confermata.
In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano gli artt. 75 e 76 del DPR 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 ribadisce inoltre la segnalazione all'autorità di Pubblica Sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti. Il comma 5 prevede che, in caso di esito negativo degli accertamenti, ovvero di verificata assenza dei requisiti, venga ripristinata la posizione anagrafica precedente.
Gli accertamenti relativi alla dimora abituale e la verifica dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno dei cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea provenienti dall'estero saranno pertanto effettuati in seguito alla dichiarazione resa o inviata.
La verifica della regolarità del soggiorno dei cittadini di Stati NON appartenenti all'Unione Europea precede invece l'iscrizione anagrafica.
 

Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

Documento di identificazione in corso di validità del dichiarante e dei componenti maggiorenni che devono tutti sottoscrivere il modulo

Patente e targa dei veicoli intestati ai componenti la famiglia anagrafica che cambiano la residenza.

Documentazione antiabusivismo, senza la quale la domanda è irricevibile.

Se proveniente dall'estero: passaporto o documento equipollente, se il trasferimento concerne anche la famiglia occorrono atti autentici che ne dimostrino la composizione rilasciati dall'autorità consolare italiana all'estero.

Da presentare o inviare allo Sportello dedicato Anagrafe agli indirizzi sottoindicati per raccomandata, per fax o per via telematica.    

Quest' ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

a) che la dichiarazione sia sottoscritta con  firma digitale;

b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante.

d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del dichiarante sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo. Il richiedente deve compilare il modulo per sè e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

Lotta all'occupazione abusiva di immobili

Il D.L. 28/03/2014 n. 47, convertito in legge 23/05/2014 n. 80, all'art. 5 prevede che "Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge". In applicazione della normativa sopracitata, è necessario che i cittadini che debbano rendere dichiarazioni di residenza (iscrizione anagrafica con provenienza da altro Comune o dall'estero, iscrizione per ricomparsa da irreperibilità, cambio di indirizzo all'interno del Comune) presentino la documentazione sotto indicata. Per ulteriori chiarimenti, occorre contattare l'Ufficio Anagrafe.
 
Modulistica
 
 
 
 

AVVISO CHIUSURA UFFICI TRIBUTI

S22C 6e18073110180 0001

CHIUSURA UFFICIO TECNICO LUGLIO

SI COMUNICA CHE L'UFFICIO TECNICO SARA' CHIUSO DA

LUNEDI' 2 A VENERDI 6 LUGLIO 2018

UFFICIO CHIUSO 2

AVVISO SERVIZI DEMOGRAFICI

S22C 6e18071610400 0001

Comune di Prarostino - Piazza della Libertà, 15 - 10060 Prarostino (TO) -
Tel. 0121.500.128 - Fax 0121.501.792 - P.I. 02511260016 - C.F. 85002710011 -