Benvenuto nel sito Istituzionale del Comune di Prarostino

Rassegna stampa dedicata a Prarostino

Prarostino, Santiago di Compostela
L'Eco del Chisone - 4/marzo/2009 -

"Prarostino viva"- associazione di volontariato culturale, nata il 9 marzo 2005 come erede del "Gruppo storico di Prarostino" per valorizzare il territorio - ha preparato un cartellone di appuntamenti. "Il nostro programma ha come sempre un occhio alla cultura ed un altro al bilancio", spiega il presidente Mario Marino. Si parte venerdì 6, alle 21 in sala consigliare, con una serata intitolata "Il cammino di un ateo verso Santiago di Compostela" a cura di Michelfranco Sbarato.

Prarostino, Un fondo di solidarietà per Monica
L'Eco del Chisone - 18/febbraio/2009 -


Un fondo di solidarietà per Monica e i suoi quattro figli: lo ha deliberato d'urgenza la Giunta di Prarostino lo stesso 9 febbraio, il giorno della morte di Giuliano Pastre. "abbiamo seguito l'esempio di Villar Pellice dopo la frana, costituendo un comitato rappresentato dalla giunta" ha spiegato il sindaco Mauro.

Titolare del conto corrente, aperto presso la banca Intesa Sanpaolo, agenzia di S. Secondo di Pinerolo, è la Giunta stessa. La responsabilità è assegnata al sindaco e al vice-sindaco Valdo Plavan.

La proposta, per avvicinare il maggior numero di persone, è di versare 10 euro al mese per un anno. Ma sono accettate anche meno rate, o singoli versamenti, di qualsiasi entità. I versamenti potranno essere effettuati presso la banca (codice iban IT 30 O 03069 30950 100000001579) oppure presso una lunga lista di punti di raccolta, a partire dal Comune di prarostino (info 0121 500128). Altri punti: Alimentari N.B. (via Monnet 35, Prarostino); associazione "SportivaMente" (Centro Incontro vicino alle elementari, mercoledì dalle 13 alle 18 e venerdì dalle 16 alle 18); Chiesa valdese e Concistoro di Prarostino (via Monnet 4); bar Roma (piazza Roma Pinerolo), trattoria "Sotto sopra" (piazza Frajria 15, Pinerolo); gioielleria Petani (via Repubblica 68 S. Secondo); scuola media di S. Secondo prof. Mossotti; La Sportiva (via Europa 2 S. Pietro V.L.); parrocchia di S. Secondo (don Bertea); centro anziani di S. Secondo.



Taci, passa la Morte
L'Eco del Chisone - 18/febbraio/2009 -


Taci, uomo. passa la Morte.

Tira la tenda, chiudi gli occhi e prega.

Non c'è più nulla che si possa dire, ormai.

Che ne sai dell'irrazionalità dei sentimenti, delle pulsioni che lacerano l'interiorità degli esseri umani da sempre?

A malapena conosci te stesso. china il capo perchè passa la Morte, unica e padrona.

E' il mistero uomo.

Il non sapere chi siamo, di cosa siamo fatti, perchè facciamo questo assurdo viaggio che è la vita.

Siamo nulla, nell'immenso oceano dell'universo.

E forse Dio non esiste, nei termini in cui siamo soliti concepirlo.

Forse, al di là, ci aspetta il Tutto, non giudicante e amorale, quel misterioso Tutto di cui siamo parte da sempre.

Un Tutto di Amore, che accoglie ogni essere, al di là di ogni incomprensibile fragilità.

Allora, taci.

Perchè veramente, non conosciamo nulla, non abbiamo certezze se non il presente, che ci vede quì, annichiliti in un immenso dolore.

Taci e rifletti.

Sulle parole da usare coi bambini, annichiliti come noi grandi.

Sull'aiuto concreto da dare, perchè c'è n'è bisogno.

Sul Mistero della Vita, della Morte e dell'Amore, che spesso sono avvinghiati insieme.

Ci sono attimi in cui il destino si gioca, imperscrutabile, in cui l'anima scorge l'infinito e l'uomo non sa tradurre con parole questa esperienza.

Attimi, che esulano da ogni comprensione umana.

Attimi di fronte ai quali tu, piccolo uomo, non puoi che tacere.

Tira le tende, chiudi gli occhi e prega.

Idana Vignolo

Brucia il falò della libertà
L'Eco del Chisone - 11/febbraio/2009 -


Prarostino - Lunedì 16, Lothar vogel, ordinario di storia della chiesa presso la Facoltà valdese di teologia di Roma, sarà ospite della comunità di Prarostino, partecipando a un incontro con i giovani del 4° anno di catechismo.

Sempre il 16 alle 20, si accenderanno i falò della festa. Partirà da S. Bartolomeo una fiaccolata che, passando attraverso borgata collaretto, giungerà fino al falò del Roc. Nel caso di divieto di accensione fuochi causa vento, la fiaccolata si svolgerà comunque con torce elettriche che ognuno dovrà portarsi da casa.

Martedì 17 alle 10, al tempio di S. Bartolomeo, Culto con S. Cena, con predicazione di Lothar Vogel ed esibizione della Corale. La colletta del Culto sarà devoluta alle Chiese valdesi del Rio della Plata. Alle 12,30 in sala teatro, pranzo comunitario (i partecipanti potranno portare antipasti, dolci e bevande, oltre alle stoviglie). Prenotazioni entro giovedì 12 allo 0121 500.765. Alle 15,30, in sala teatro a S. Bartolomeo, proiezione de "Il grande viaggio" (presentazione a cura del Gruppo Teatro Angrogna).



Prarostino, premio Tineke: per far sorridere il mondo, si  parte dai bambini
L'Eco del Chisone - 11/febbraio/2009 -


Ha preso il via lo scorso fine settimana la prima edizione del “Premio Tineke-Per un mondo che sorrida”, istituito dall’associazione “Prarostino viva” con il patrocinio del Comune e de”L’Eco del Chisone” e con il contributo della Casa di riposo Prealpi e della macelleria Cesano Michele di Abbadia Alpina.

All’iniziativa potranno partecipare scuole del Pinerolese e della Provincia.

Il concorso prevede tre sezioni individuali (scuole materne; prima e seconda elementare; terza, quarta e quinta elementare) e due categorie (per le prime due sezioni si potrà partecipare attraverso le arti figurative, mentre la terza sezione potrà cimentarsi nelle arti letterarie, in particolare la poesia).

I bambini della materna dovranno presentare un disegno sul tema “Voglio un mondo che sorrida”. Gli alunni del primo biennio elementare, invece, un disegno sul tema “Se sorrido è già pace”. Dimensioni minime A4 e minime A3, ogni tecnica è praticabile.

Le ultime tre classi elementari dovranno presentare una poesia, lunghezza massima 10 strofe, con il titolo “La pace sorride”. I lavori dovranno essere originali e inediti e non contrassegnati dal nome del bambino.

Gli autori dei tre migliori elaborati di ogni sezione riceveranno uno speciale premio, agli elaborati giudicati meritori andranno premi accessori e per tutti un premio di consolazione.

Gli elaborati dovranno pervenire in busta chiusa entro il 30 Maggio all’associazione Prarostina viva, presso Mario Marino, via Ser 25, 10060 ( Prarostino).

Nella busta con il lavoro dovrà esserci una seconda busta chiusa con il modulo di presentazione compilato da un genitore o da chi fa le veci del bambino.

Per richiedere il bando scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Prarostino, bimbo scomparso per tre ore nel bosco
L'Eco del Chisone - 4/febbraio/2009 -


Per fortuna la si può ricordare come una bella storia di solidarietà. Protagonista la comunità della piccola frazione Grigli di Prarostino, coinvolta-venerdì notte- nella ricerca di un bimbo di sei anni.

Era uscito di casa intorno alle 21 per prendere legna per la stufa, ma non rincasava.

I genitori si sono i messi alla ricerca, ma non riuscivano a trovarlo, e dopo un paio d’ore si sono rivolti ai Carabinieri di Pinerolo.

In pochi minuti una sessantina di persone (tra le quali anche l’assessore Rasetto) si sono sparse tra i boschi attorno alla borgata. Trentacinque erano i volontari del corpo degli A.I.B (sia di Prarostino sia di San Secondo), ma c’erano anche altri prarostinesi e alcuni mezzi dei Vigili del fuoco con i fari. Si è battuto palmo a palmo tutto il bosco circostante.

A trovare il bambino a mezzanotte e un quarto, a poche centinaia di metri dall’abitazione, il mar.ca. Fulvio Porporato, comandante delle “gazzelle”, le Alfa 156 del Pronto Intervento, accorso da Pinerolo insieme ad altri tre Carabinieri.

Il bambino era spaventato e molto infreddolito: il termometro segnava tre gradi sotto lo zero.

Stava nascosto dietro a un cumulo di neve, vicino alla stradina che porta a casa.

Era abituato ad andare nel bosco e questa volta pare si fosse allontanato dopo un bisticcio col il fratello maggiore. 

Prarostino, l'appello delle maestre del plesso scolastico:
"Iscrivete i vostri figli a Prarostino" Paure per la Riforma Gelmini – Il 6 incontro con le famiglie
L'Eco del Chisone - 4/febbraio/2009 -


Tempo di iscrizioni a scuola, tempo di apure concrete legate alla Riforma Gelmini. Accade in particolare nelle piccole scuole, spesso di montagna. Proprio come il plesso di Prarostino, dove arriva un caloroso appello per la sopravvivenza.

La scuola materna ed elementare di Prarostino lanciano un caloroso appello volto alla sopravvivenza del plesso.

L’appuntamento per le iscrizioni per l’anno scolastico 2009-2010 è fissato per Venerdì 6 Febbraio quando, alla presenza delle insegnanti unitamente al Dirigente Scolastico, vi sarà un’assemblea aperta ai genitori dei ragazzi e dei futuri iscritti. il termine ultimo per le iscrizioni per l’anno prossimo è fissato per il 28 Febbraio.

Intitolato ai “Martiri del Bric” è il plesso è statorecentemente rinnovato e ampliato e, alla fine di Ottobre, reinaugurato con l’intitolazione della materna a Tineke Kaspers.

Da un anno gli alunnipossono usufruire del nuovo refettorio accanto a una moderna e attrezzata cucina.

Il tetto della struttura è stato coperto da un impianto fotovoltaico e da Settembre è entrata in funzione la seconda sezione della scuola d’infanzia.

Nonostante tutti questi investimenti per il futuro l’introduzione della riforma Gelminirende insegnanti e allievi estremamente incerti sul proprio destino.La riforma comporta la possibile chiusura delle piccole scuole o quantomeno una drastica riduzione dell’orario per le prime classi (si pensi al concreto rischio di avere classi di 28 bambini di 6 anni).

Posto che l’intero settore scolastico italiano sia certamente passibile di una profonda riforma, lascia alquanto perplessi che tale riforma incominci proprio con profondi tagli nella scuola primaria, unanimemente considerata da varie indagini sociologiche europee, tra i punti di eccellenza nel settore dell’educazione e della preparazione.

“Abbiamo recentemente incontrato l’Assessore Regionale all’Istruzione Pentenero “ ci dicono le maestre e la responsabile del plesso scolastico “e, almeno nell’immediato, pare scongiurato il rischio chiusura. Per ciò che concerne, invece, l’orario scolastico, risulta essere strettamente legato all’organico del corpo insegnante assegnato alla nostra scuola”.

Non solo: “il numero di insegnanti è definito in base al numero degli alunni iscritti” continuano le maestre “quindi speriamo nella collaborazione delle famiglie affinchè iscrivano i propri figli nel comune di residenza e alle 40 ore del tempo pieno. Grazie a questo potremo continuare a garantire una scuola efficiente e di qualità”.

Analizzando, invece, la scuola materna al momento gli iscritti sono 36 e il pericolo incombente è che l’anno venturo siano inferiori a 30, costringendo le maestre ad accorpare i bimbi in un’unica classe.

Questo comporterebbe pesanti conseguenze sia sul programma sia a livello di insegnamento individuale.

“Già ora per svolgere alcune attività il corpo insegnante si trova costretto a integrare con contributi delle famiglie; se vi dovessero essere ulteriori tagli potrebbero risultare compromessi anche il ricorso ad insegnanti specializzati o ai laboratori”.

La scuola di Prarostino garantisce una copertura prolungata da tempo pieno, grazie ai turni che prevedono per le maestre uscite e rientri, per far sì che tutte e cinque le classi possano usufruire del tempo pieno anche se una sola risulterebbe tale.

Il Comune ha investito ingenti risorse nella scuola locale dotandola di 9 computer connessi tramite a internet e garantendo il servizio scuolabus gratutito per tutti.

“La nostra scuola è dotata di una piccola palestra situata in loco e di una seconda, più ampia, situata a San Bartolomeo- continuano le maestre- in più si sta ultimando un grosso giardino che andrà ad aggiungersi al piccolo di cui attualmente il plesso è dotato”.

Prarostino, Piccolo aumento di residenti
L'Eco del Chisone - 28/gennaio/2009 -


Al 31/12/08 erano 1277i residenti nel Comune di Prarostino, che ha accolto quest’anno 12 neonati.

I nuovi abitanti provenienti da altri Comuni sono stati 49, mentre 7 risultano coloro che si sono trasferiti dall’estero (a loro volta suddivisi in 3 comunitari e 4 extracomunitari).

Nel 2008 i deceduti sono stati 19, mentre 46 sono emigrati verso altri comuni (un solo abitante ha optato per l’estero). Saldo positivo di due abitanti.

 

Prarostino, A.I.B.  Cercasi proposte e nuove leve
L'Eco del Chisone - 21/gennaio/2009 -


Prarostino - Gli Aib di Prarostino, nell'anno appena trascorso, si sono dotati di un mezzo escavatore che si é rilevato molto utile nelle emergenze dovute al maltempo delle scorse settimane. L'Amministrazione  ha contribuito all'acquisto e fornito il gasolio.

Per il 2009, gli Aib invitano i proprietari dei fondi e i fruitori delle strade boschive rese impraticabili e da ripristinare ad avanzare proposte concrete. A tale proposito, stanno programmandoalcune riunioni primaverili.

Il caposquadra Simone Avondetto: "voglio ringraziare l'Amministrazione, le associazioni prarostinesi, la sezione di Pinerolo del Corpo Forestale, le squadre Aib dei comuni limitrofi, la generosità di Renzo Marino della trattoria dei Piani e tutti i volontari che dedicano il loro tempo libero accollandosi spesso vari oneri economici".

In ultimo gli Aib ricordano che le porte dell'associazione sono aperte a tutti (da chi può spegnere un incendio a chi se la cava ai fornelli, da chi é un buon meccanico a chi conosce l'informatica).

Per contatti con la sede operativa: 0121 502.066



Prarostino, concorso.  Arte a scuola ricordando Tineke
L'Eco del Chisone - 14/gennaio/2009 -


"Prarostino viva", associazione di volontariato culturale nata nell'aprile 2005 come erede del Gruppo storico di Prarostino, istituisce il Premio Tineke per l'anno 2009.

Catharina "Tineke" Caspers ha trascorso la sua vita al servizio degli altri, gioviale e aperta nel lavoro come nell'attività di volontariato. I bambini non l'hanno mai dimenticata, così come i loro genitori. In effetti già la scuola materna e comunale portano nel nome, insieme alla storica dedica ai Martiri del Bric, il nome di chi ne è stata per molto tempo custode e factotum.

E' proprio seguendo i temi a lei più cari (l'educazione e il rispetto dei bambini, la possibilità di crescere in un mondo di pace e non violento, l'amore per il prossimo, la difesa dei diritti individuali e collettivi, il valore dell'esempio, la bellezza di un sorriso), i membri dell'associazione hanno deciso di istituire un premio a lei dedicato.

Il concorso si suddivide in quattro fasce d'età: scuola materna; prima e seconda elementare; terza, quarta e quinta elementare; scuole medie. I lavori possono essere presentati individualmente, a gruppi o per classi. Le categorie sono arti figurative (disegni e foto), arti letterarie (poesie, racconti e favole, composizioni varie (testo, canzone, fumetto, cortometraggio o slogan).

L'intenzione dei promotori è di istituire il premio già nell'anno scolastico in corso. In attesa di reperire qualche sponsor (il comune si è già dichiarato interessato a finanziare in parte l'iniziativa), saranno stabiliti a breve tempi e modalità per aderire al concorso. 

Prarostino: presto gli eco-punti
L'Eco del Chisone - 14/gennaio/2009 -


Anche Prarostino sta per attivare il sistema di raccolta differenziata che ricorre alle eco-isole. Il vice-sindaco e assessore alla viabilità e ai trasporti Valdo Plavan annuncia la programmazione di una serie di riunioni di presentazione e sensibilizzazione al tema rivolte all'intera cittadinanza. Se Prarostino non sarà in grado di raggiungere almeno il 50 per cento di differenziata, vi sarà un aumento tariffario di 42369 euro, pari al 36 percento. Fin da ora è possibile differenziare carta, cartone e tetrapak nell'apposito contenitore, così come plastica, lattine e il vetro. Chi dovesse venir meno a tale impegno potrà essere sottoposto a pesanti sanzioni pecuniarie.
 


Prarostino: "Impariamo il computer"
L'Eco del Chisone - 07/gennaio/2009 -


Il Comune con il co-finanziamento della Regione, organizza il corso base  di informatica "Impariamo il computer da zero" riservato ai cittadini e associazioni di Prarostino che abbiano i requisiti o siano coinvolte nel Servizio civico anziani. Previste 8 serate (il venerdì dalle 21 alle 23) al Centro incontro in località Rocco con inizio il 16 alle 21. I partecipanti riceveranno un live cd rom del sistema operativo Gnu Linux. Iscrizioni: Uffici Comunali (0121 500.128), Sportivamente (339 764.1270) o contattando l'assessore alla cultura Eros Rasetto (389 817.8201).



Prarostino giunta e opposizione "Facebook mette tutti d'accordo"
L'Eco del Chisone - 30/dicembre/2008 -


“Per tutti quelli che vivono, frequentano o semplicemente amano questo piccolo paesino alle porte di Pinerolo…fatevi avanti!”

E’ questa la definizione del club degli amici di Prarostino su Facebook, uno dei siti internet più trendy del momento. Un autentico must anche per i navigatori del Pinerolese (l’iscrizione è completamente gratuita e può avvenire sia come singoli sia come gruppi).

Il Prarostino Friends Club, sotto l’attenta amministrazione di Matteo Avondetto, è formato da 75 membri.

Si scoprono così una serie di amici del luogo club, nei quali si nota come l’amore possa travalicare i confini della realtà: c’è chi definisce Pinerolo “alle porte di Prarostino” e chi riesce a far iscrivere al club persino abitanti della Val Susa! Ricco anche il link fotografico: Prarostino imbiancata dalla neve, il raduno degli Alpini del 2008, il Museo della viticoltura persino le recentissime foto di “Aspettando il Natale” e “Nati per leggere”.

In un momento di scontri politici velenosissimi, sia a livello nazionale sia a livello locale, è interessante e positivo notare come la passione e l’amore per Prarostino tengano uniti i rappresentanti della maggioranza Matteo Avondetto ed Eros Rasetto insieme al consigliere d’opposizione Luca Veltri.